Le esposizioni universali sono grandi eventi a carattere internazionale che, a partire dal XIX secolo, sono stati organizzati nelle più importanti città del mondo. Le esposizioni universali sono organizzate e gestite dal Bie ogni cinque anni.

La prima esposizione universale

Le esposizioni universali, infatti, sono organizzate con cadenza quinquennale e possono durare al massimo sei mesi. Da regolamento, tutti gli espositori provvedono autonomamente all’allestimento di un padiglione all’interno della struttura dedicata all’evento. Infine, l’area stessa che ospita l’esposizione universale può avere una grandezza variabile a seconda dell’importanza dell’evento. La prima grande esposizione universale della storia fu allestita ad Hyde Park, nel cuore di Londra. Per la precisione, l’esposizione fu organizzata nelle sale interne del Crystal Palace e l’ideatore fu il principe Carlo Alberto che volle unire, per la prima volta, il meglio delle produzioni industriali delle nazioni di mezzo mondo.

Il successo dell’esposizione universale

La prima grande esposizione di Londra fu un successo che spinse molti imprenditori, appartenenti a differenti settori, a voler replicare quell’evento per far conoscere al mondo i propri prodotti. In questo modo il Bie ha stilato un vero e proprio programma per organizzare le esposizioni universali con l’obiettivo di standardizzare questo genere di manifestazioni. Ogni struttura dedicata ad un Expo, ad esempio, può essere removibile oppure può essere fissa e riutilizzata alla fine dell’evento. Nel 1896, ad esempio, a Budapest fu costruito un grande complesso per ospitare un’esposizione universale e, alla fine dell’Expo, la struttura è stata riadattata nel più grande museo della città. Dopo Londra e Budapest, altre esposizioni universali furono allestite in giro per l’Europa. Divennero famosissime, ad esempio, quelle di Parigi e Milano mentre un caso a parte, in negativo, fu l’esposizione universale di Roma.

La mancata esposizione universale romana e quella della Corea

In vista della grande esposizione universale romana, infatti, fu costruita una mastodontica struttura: L’Eur. Tuttavia, l’evento non si tenne mai perché la città fu colpita dalle bombe della Seconda Guerra Mondiale. L’ultima esposizione universale, in ordine cronologico, è stata organizzata in Corea. Si è trattato di un evento di risonanza mondiale anche perché, grazie all’enorme sviluppo economico che questo paese sta conoscendo negli ultimi anni, molti imprenditori hanno fatto a gara per assicurare la loro presenza.

Immagine: corneliusSimilar Posts:

Tags: , ,

L’unione astronomica internazionale

Organismo forse poco noto al grande pubblico, l’Unione Astronomica Internazionale (IAU) riunisce le società astronomiche di tutto il pianeta. Fondata […]

Il XXXI Congresso Geografico Italiano

Sarà la “Città contemporanea” l’argomento centrale dei lavori del Congresso Geografico Italiano 2012, promosso dagli Atenei della città di Milano […]

Torre Eiffel: opera ereditata dall’esposizione universale del 1889

Torre eiffel parigi

La Torre Eiffel è uno dei monumenti simbolo della città di Parigi, situata davanti a Pont d’Iéna, fu inaugurata nel […]

Lo sviluppo sostenibile

Bosco incontaminato

Lo sviluppo sostenibile è un programma globale che riguarda la tutela e la difesa delle risorse naturali. Tale difesa deve […]